UNA PER UNO

UNA PER UNO
babbucce

lunedì 21 marzo 2011

INDOVINELLO E SOLUZIONE

<<Gli 80 euro meglio spesi della mia vita!>>, mi ha annunciato Figlia al telefono.
<<Cosa hai comprato????>>
<<Eh no, questo lo devi indovinare. Dai, su: tre tentativi….>>
<<UN INDIZIO, DAMMENE UNO!!!>>
<<Già fatto: 80 euro la spesa. Poi ho specificato: il migliore investimento della mia vita. Forza: tre tentativi…>>
<<Dunque: ti sei fatta le exstension…>>
<<ACQUA!!!! A ma’! ma che dici? Ho i capelli che mi arrivano al sedere…Dai ancora due…>>
<<mmmm…..dunque…80…meglio spesi….HAI CHIAMATO QUALCUNO CHE TI PULISSE I VETRI DI CASA….>>
<<ACQUA!!!! A ma’, i vetri di casa non so neanche che esistono, figurati se ci penso a farli pulirli. Dai ancora uno…>>
<<Dio mio, ce l’ho sulla punta della lingua…dai un altro indizino, indiziuccio...>>
<<Va be’, riguarda Bambino…>>
<<Bambino … Bambino … 80 euro… spesi bene…hai comprato, ci sono: la vestaglia Mu-Moo- Mu, bianca a macchie nere, da mettere in ospedale, dopo il parto. GIUSTO?>>
<<ACQUISSIMA!>>
Strano, strano che abbia sbagliato: Figlia colleziona mucche e derivati dalla nascita, una vestaglia pezzata non ce l’ha, avrei giurato che avrebbe detto “fuoco”, ergo, “centrato”.
<<Senti qui, senti bene…>>, mi dice con tono misterioso. Poi un attimo di silenzio, quindi: <<Tum tum tum tum tum tum>> 
<<Cos’è? Figlia, dimmi cos’è? Un tamburello, un paio di nacchere?>>
<<E’ il suo cuore.  Ho comprato un apparecchietto per sentirlo. Che ne dici?>>
Dico che non avrei indovinato mai.     

21 commenti:

  1. Non sono della stessa opinione di figlia sull'importanza dell'acquisto.
    80 euro per nipot* poteva spenderli decisamente in cose più utili, fosse stato anche 2 confezioni promozionali della pampers in cassone porta giochi.
    Appena lo sentirà rigirarsi di ascoltarne il cuore (o fargli sentire la musica, se è l'ogegtto che immagino) non gliene importerà un granchè. Inoltre la musica attraverso il pancione la sentono lo stesso.

    RispondiElimina
  2. Laura GDS, no non è l'apparecchietto per fare sentire a lui/lei la musica. E' quello per far sentire a noi il battito del suo cuoricino...

    RispondiElimina
  3. sono d'accordo con Figlia: soldi spesi benissimo!!!!!!!
    la invidio anche un po'… che emozione sentire il cuoricino battere dentro di te!!!
    un abbraccio a mamma e nonna di questo meraviglioso Bambino!

    RispondiElimina
  4. sarà, ma a me fa un po' senso...
    Mari

    RispondiElimina
  5. @Marina premetto che non è riferito a te (non ti conosco e non ho idea di cosa ti faccia senso e cosa no), ma il tuo commento ha provocato in me la seguente riflessione
    chissà com'è che tutta 'sta civiltà è riuscita a creare nuove generazioni cui fanno senso le cose naturali e che non provano nulla davanti a ciò che dovrebbe fare davvero senso (leggi: programmi tv spazzatura, soprusi, violenza ecc.) [purtroppo conosco molti giovani così]

    RispondiElimina
  6. Mari, ti fa senso il battito di un cuoricino? Davvero strano.
    Solenuvole, purtroppo le nuove generazioni si sono dovute assuefare alle schifezze che tu citi per sopravvivere. Posto questo anch'io come ho scritto sono rimasta un po' sorpresa dal commennto di Mari

    RispondiElimina
  7. capisco l'entusiasmo di Figlia
    Sul fatto che non potesse spenderli meglio ... non giudichiamo, certe gioie sono strettamente personali.
    Perô, perché la gioia sia più ampia, suggerisco di donare una pari cifra ai bimbi che non hanno proprio nulla, es. http://www.epsilon-onlus.org
    ;-)

    RispondiElimina
  8. Mi fa senso perché se madre natura avesse voluto farmi ascoltare in stereofonia il battito dei cuoricini penso mi avrebbe dotato di un organo per farlo. Ho l'idea che con tutti questi oggettini che mi fanno scoprire una cosa e poi un'altra e poi un'altra io perderei il contatto profondo col feto, temo che non riuscirei ad ascoltare gli altri segnali fisici ed emotivi. Come vedi, soleenuvole, è proprio il contrario! :)
    Forse è anche perché mi emozionerei troppo, o forse perché ho visto da una ragazza che in USA registrano il battito e poi lo mettono in un cd dentro un orsetto e dall'orsetto si sente battere il cuore del feto.
    A figlia piace e le fa piacere e quindi è giusto che lei abbia il suo apparecchietto e anche che ne abusi :) io non so, forse non avrei il coraggio, già che sono anche un po' ipocondriaca, starei sempre a sentire se è vivo. no no, non fa per me! (e poi magari quando sarò incinta farò di tutto, parlo "a freddo" anzi, "a vuoto")
    w i cuoricini :)
    Mari

    RispondiElimina
  9. PS: ma su che fuso orario è il blog? non sono mica le 14.41, sono le 22.41!
    Mari

    RispondiElimina
  10. grazie Marina! ora è tutto chiaro e capisco il tuo punto di vista :)
    riguardo al fuso orario, pare che ci troviamo più o meno in California :)))))

    RispondiElimina
  11. Forse madre natura ha voluto che l'uomo sapiens inventasse qualcosa per sentire il battuto del bambinO in pancia !!
    Mi ricordo le parole di Lui (il ginecologo) che raccontava durante la presentazione di un Libro che prima della invenzione del ecografo le mamme erano più tranquille e lui più ansioso mentre dopo l'introduzione del ecografo era più tranquillo lui ma diventavano più ansiose le mamme. Nemmeno Lui se ne dava una spiegazione..

    RispondiElimina
  12. Per caso si chiama AngelSound? Non l'ho mai usato, nei forum ci sono tantissimi messaggi di quasimamme spaventatissime perche' non sentono più il cuoricino, corrono al PS per scoprire che... l'AngelSound fa le bizze!!!
    No un bell'acquisto per me è stato un altro angelo: l'AngelCare. E' una specie di walkie-talkie che ti permette di sentire se il bimbo piange, mentre tu ti sposti di stanza o anche esci in terrazza a bere qualcosa con gli amici mentre il pupo dorme. Ero molto restia, mi sembrava un'"americanata", ma poi mio marito mi ha convinta e lo sto usando ancora adesso :-)

    RispondiElimina
  13. p.s. ti mando due link che forse ti potranno interessare, probabilmente li conosci già, ma non si sa mai =)

    http://www.blimunda.net/?p=3076
    http://genitoricrescono.com/dalla-parte-delle-bambine/

    RispondiElimina
  14. quando ero incinta io c'era un apparecchietto che faceva entrambe el cose, per quello ne ho parlato :)

    RispondiElimina
  15. Mari! Non siamo neanche dotati di un periscopio per vedere nell'utero ma dalla semplice ecografia siamo passati addirittura a quella in 3 D Insomma, come dice saggiamente Nemesis la natura ha dotato l'uomo del cervello che sopperisce agli occhie agli orecchi mancanti (pensiamo alle radiografie, e anche al semplice fonendoscopio...) Be' Mari, mo' ti tengo d'occhio e guai a te se quando aspetterai un bambino acquisterai "Cuore di bimbo" (Close, si chiama così l'apparecchietto e ieri per un po' l'abbiamo usato dal vivo, molto meglio che al telefono)
    Close, lo regalerò io a Figlia l'Angel-care: mi hai dato una bella idea e grazie anche per i link
    Laura GDS: sì sì l'avevo immaginato, forse c'è ancora, non so ma non lo compreremo: Mozart lo sente lo stesso perchè siamo tutti sordi e quindi teniamo la musica ababstanza alta da passare le pareti dell'addome di Figlia
    Flavio, ma la "pari cifra in beneficenza" la proponi solo per la superfluità (ma si dice?mi sa di no, comunque rende) dell'apparecchietto o vale per tutti gli acquisti che farà Figlia per Bambino???? :-) nel qual caso dovrebbe trovare un secondo lavoro...

    RispondiElimina
  16. Ok Tabata! ma mi sa che nipotin* a quel momento sarà già per lo meno a metà della scuola materna, se non già capace di contare e scrivere! :)
    @Close, io sarei come loro, panico totale!
    Mari

    RispondiElimina
  17. "@Soleluna: chissà com'è che tutta 'sta civiltà è riuscita a creare nuove generazioni cui fanno senso le cose naturali e che non provano nulla davanti a ciò che dovrebbe fare davvero senso "
    Un po' off-topic, lo ammetto , ma semplificare con un leggermente indignato "fanno senso le cose naturali" mi sembra (sorryyyy) un po' superficiale come riflessione... Ci credo (poi boh, chissà) che mia nonna non aveva tempo-impostazione mentale-libertà ecc per verbalizzare un problema tipo "mi turba profondamente l'idea di avere un cervello nella pancia". Forse però ora che abbiamo
    qualche strumento in più varrebbe la pena andare più a fondo. A volte mi sembra davvero che tutto a questo mondo sia potenzialmente 'oggetto filosofico' ma che ancora per quello che riguarda la donna nelle sue manifestazioni più naturali (ad esempio la maternità) ci sia una comune presa di posizione che non è interessata a pensarci su (questa frase in italiano non torna, vabbè) . Perdonate il fuori tema e la puntigliosità , ma anche soleluna è stata così puntigliosa da sentirsi in dovere di riprendere marina, e a frasi così buttate lì, non ci sto.

    RispondiElimina
  18. scusa Margot, non ho capito: ti indigna la mia supposta superficialità? cosa c'entra tua nonna? quella del turbamento per il cervello nella pancia… boh?
    Io non ho ripreso Marina (tra l'altro non avevo inizialmente capito cosa le facesse senso)…
    rileggendo quanto ho qui scritto mi accorgo che forse sono io ad avere un problema: non capisco! :(

    RispondiElimina
  19. Calma ragazze, siamo ospiti, comportiamoci bene!
    è normale che mi si chiedano spiegazioni su una frase che solo per me ha senso e in maniera civile. E che ci si aggiunga una propria riflessione, che salta su per meccanismi di eco mentali del tutto legittimi. Soprattutto su argomenti delicati come questo dei cuoricini. Mi sono resa conto di aver sbagliato a scrivere una frase così criptica, senza contesto, alla fine qui siam tra sconosciuti; poi anche le mie spiegazioni sono incasinate perché son fatta così mille pensieri in una volta fanno a botte e quando mi rileggo mi chiedo "ma 'sta gente mi capisce,ma come fa? io non mi capirei" sembra che io parli un italiano stentato e approssimativo, invece è solo colpa del fatto che non lascio decantare le parole. UMPF.
    State allegri :)
    Mari

    RispondiElimina
  20. Mari, hai poi spiegato benissimo il tuo pensiero, sei davvero forte, così fresca e vera. L'abilità di far decantare le parole...già alla lunga paga tantissimo. Di più: da un punto di vista strategico è straordianriamente efficace ma è così difficile, ma così difficile (io mi impongo di farlo sempre ma ci riesco una volta ogni dieci)

    RispondiElimina
  21. cara Tabata... più che per la superfluità...così, tanto per non dimenticare cosa succede di la dal naso...
    ;-)

    RispondiElimina