UNA PER UNO

UNA PER UNO
babbucce

lunedì 7 marzo 2011

ALLIBRATORI PER NIPOTINO(A)

Dato che all’estrazione non manca tanto e dato che di svaghi in questa sonnacchiosa cittadina di provincia non ce ne sono molti, nella nostra cerchia di parenti/amici/colleghi si cimentano un po’ tutti nel TOTOSESSONIPOTINO. Questa è la spiegazione ufficiale. 
 In realtà, sono in pochi a sottrarsi all’exit poll visto che raramente ho il buon senso di astenermi dal chiedere ai miei interlocutori, non solo abituali ma anche occasionali: “Per te che cos’è?”.  
Sarei ingrata se non precisassi che tutti gli interpellati dimostrano una pazienza infinita  e che, già che ci sono,  rassegnati, scommettono.  
I più cauti puntano al massimo un caffè al banco, i più benestanti una coppa “Preludio d’autunno” (noce, marron glaces, cioccolato bianco, cioccolato nero, nocciola, doppia panna, mandorle tritate, ombrellino cinese), servita al tavolo della Gelateria-Gioielleria del centro. A seconda dell’estro e dei gusti di ciascuno,  vengono messe in palio  anche prelibatezze intermedie, come un piccolo cesto di frutti di marzapane; sei cannoncini alla crema chantilly; tre mini broches salate alla crema di pollo.  
Gli scommettitori possono essere divisi in categorie:
* quelli che affermano che si tratta di una bambina non perché possiedono il dono della preveggenza, ma solo ed esclusivamente per far piacere a me, a Figlia, a Futuro Nonno Putativo, a Futura Bisnonna, alla Snella (madre di Aspirante Genero, quindi a sua volta Futura Nonna, sia pure Paterna. Grazie a sua figlia ha già due nipotini maschi di cui in questo caso è Nonna Materna in servizio attivo).
*  quelli che dicono che è una bambina perché se si chiede a Figlia a bruciapelo: “Cos’hai fatto alle mani?” lei istintivamente si guarda le palme e non i dorsi. Pare invece che le donne incinte di un maschietto a fronte della stessa domanda gettino istintivamente gli occhi sui dorsi. A questa categoria appartiene solo la mia amica Rachele, che è anche la divulgatrice del test delle palme e dei dorsi delle mani.
* quelli che dicono che è una bambina perché Figlia ogni tanto vomita e anche loro (o, in caso di scommettitori uomini, le loro mogli/amiche/conoscenti/amanti/conviventi) quando aspettavano una bambina ogni tanto vomitavano.
* quelli che dicono che è un maschio perché Figlia ogni tanto vomita e anche loro (o, in caso di scommettitori uomini, le loro mogli/amiche/conoscenti/amanti/conviventi) quando aspettavano un maschietto ogni tanto vomitavano. (E questo sta a dimostrare come nel primo trimestre di gravidanza i disturbi gastrici vengano distribuiti in modo del tutto casuale).
* quelli che dicono che è un maschio per far piacere ad Aspirante Genero che già sogna lunghe distese di campi di calcio/basket/frisbee, piste elettroniche e Gormiti.
* quelli che dicono che è una bambina perché “lo sentono” (di questi ce ne è solo una: Futura Bisnonna)
*   quelli che dicono che è un maschio perché “lo sentono” (di questi ce ne è diversi tra cui il più rappresentativo è Futuro Nonno Putativo, che scommette a più non posso).
Io punto poco (anche se un’idea me la sono fatta e anche precisa): quasi sempre solo un caffè, mentre Futuro Nonno Putativo vola alto (addirittura  si gioca cene e pranzi). Il punto è che ho da sempre un handicap rispetto alle scommesse: non mi piace perdere, ma – e qui sorge il pesante impedimento - non mi piace neanche vincere (lo so, lo so prima o poi ne dovrò parlare con uno psicoterapeuta).  
p.s. per voi che cos'è?

32 commenti:

  1. ma che sia quel che sia, non ha importanza! Ho visto bimbi e bimbe dei miei amici, sono diversi per il carattere non tanto per il sesso.
    Mari

    RispondiElimina
  2. 'sta cosa delle mani è fantastica, bisogna che ci provi alla prima occasione!!!

    Per fare un pronostico forse è un po' presto...la pancia si vede, non potremmo avere uno scatto solo di quella?

    :-)

    RispondiElimina
  3. Io sono di parte.. adoro le femmine e il Buon Dio me ne ha date due gemelle e sono diverse come il giorno e la notte. Quindi speriamo che sia femmina ma soprattutto che sia buona/o e intelligente.
    Alebrina

    RispondiElimina
  4. Marina, è così come dici e poi ormai non possiamo più cambiarlo, quello che è è
    Francesca Valeria, niente da fare non c'è neanche mezzo filo di pancia (ma tra breve ci dirà tutto l'ecografia:-)
    Alessandra, sei stata davvero fortunata (anche se fossero stati due maschietti: i gemelli, a prescindere dal sesso, sono magici, vero?)

    RispondiElimina
  5. Noi, a suo tempo, lasciammo decidere all'elettronica che non è la roulette computerizzata ma fu, propriamente, la prima ecg! :)

    RispondiElimina
  6. c'è sempre la storia della pancia a punta e della pancia tonda, ma credo sia ancora presto. ad ogni modo io scommetto femmina, perché me lo sento anche.
    MarinaM

    RispondiElimina
  7. dunque ecografie ne ha già fatte figlia tra l'altro una da non molto... per cui punto su femmina. A giudicare dalle esperienze delle colleghe è facile vedere se è maschio, il ginecologo invece è più refrattario a dire se è femmina e fa aspettare una seconda ecografia perchè potrebbe aver visto male..

    RispondiElimina
  8. Su di me e le mie amiche ha funzionato il totopancia: ciambella = femmina, a punta = maschio. Per cui ignorerò il responso dell'ecografia e attenderò il manifestarsi della pancia :-)

    RispondiElimina
  9. maschio, troppi puntano sulla femmina.

    RispondiElimina
  10. "... non c'è neanche mezzo filo di pancia ..."??? tzè, dilettante, io a 5 minuti dal concepimento avevo già l'elastico del collant che tirava ... !!

    Cmq, secondo me è femmina e se le fate trovare tutto azzurro si imbufalisce e non dorme più per mesi :-)))

    /graz

    RispondiElimina
  11. Grazie ragazze, scrivo tutto, poi vedremo :-)
    Close, anche Lui, il Ginecologo dice sempre: "Non capisco perchè veniate da me, con tutte le amiche che avete...>> Ovviamente non capisce quanto è più divertente guardare la punta della pancia (l'ecografo è così prosaico, così prevedibile...ma vuoi mettere? :-)
    Graz: grazie per il tuo intervento: penso che come minaccia sia abbastanza...minacciosa

    RispondiElimina
  12. Laura GDS, vale ma per riscuotere la scommessa -se mai lo fosse - dovrai aspettare almeno 14 anni! Prima di questa età è infatti difficile appurarlo :-)

    RispondiElimina
  13. Vabbe', a questo punto: MASCHIO!
    Però solo se mi posso giocare il "Preludio d'autunno" :-)

    RispondiElimina
  14. Francesca Valeria: ANDATA! (Preludio d'autunno = è il cibo del demonio, pochi minuti sulle labbra per sempre sui fianchi e sul sedere)

    RispondiElimina
  15. Ciao Tabata,
    io scommetto sul maschio per un semplice motivo: io mi sentivo che avrei avuto una femmina e invece ho avuto un bellissimo maschietto di 5 mesi. Qindi visto che immagino tu voglia la femminuccia che avrebbe il tuo nome, scommetto sul maschio :-)

    mari

    RispondiElimina
  16. Tabata, non avevo dubbi, ho sentito il cuscinetto di cellulite sulla coscia solo a leggerne la descrizione.
    Però una almeno se ne rotola via felice...

    RispondiElimina
  17. Mari: va bene, prendo nota (ehi lo sai che sono in tantissimi a scommettere per il maschietto?) benvenuta tra i follower (grazie!)
    Francesca Valeria, sei troppo buffa :-)))

    RispondiElimina
  18. io sono mamma di due figlie femmine, e auguro a tutti di averne almeno una!
    quando si svelerà l'arcano mistero?

    RispondiElimina
  19. Madamadorè: nella prima settimana di aprile! (vedi anche post "L'azzurro è unisex?"). Per quanto riguarda le bambine c'è un proverbio qui nella città dove vivo che dice: fortunata a xe la sposa che per prima a ga na tosa...Fortunata è la sposa che per prima ha una figlia femmina. Però dai ci farà felici anche sapere che è un maschietto. Tanto ha giurato che ne farà almeno tre: e che diamine una bimba prima o poi salterà fuori:-)))

    RispondiElimina
  20. Esatto, chissenefrega di quello che sarà, tanto prima o poi ne arriva un altro/altra. Col primo vai tranquilla, come caschi, caschi bene.
    P.s. Io prima femmina, poi maschio.

    RispondiElimina
  21. Tabata scusa, ma a proposito di "Tanto ha giurato che ne farà almeno tre: e che diamine una bimba prima o poi salterà fuori:-)))" dove la mettiamo Elasti (www.nonsolomamma.com)?! dai che scherzo ;D

    RispondiElimina
  22. Marzipan_28: la penso esattamente come te, certo che se anche Figlia che la facesse a fare prima la bambina non ci dispiacerebbe (eufemismo :-)
    RORAAAAAAAAAAAAAAAAA TI PREGOOOOOO NAAAAAAAAAAA (senza offesa ovviamente per Elasti e per tutte le mamme di tutti maschi, comprese le mie numerose suocere)

    RispondiElimina
  23. io spero solo che sia sano/a..... di tempo per fare l'eventuale coppia, tua Figlia e tuo Aspirante Genero ne hanno fino a mai!!!!! Un abbraccione!!!!

    RispondiElimina
  24. Re: detti popolari. Io (26 anni fa) ho avuto prima un maschio e due anni e mezzo dopo giusti giusti una femmina. In un mondo rurale in cui il primo figlio maschio era cosa particolarmente approvata sotto sotto mi sentivo in pace con la coscienza. Poi mia sorella è diventata mamma pure lei: una femmina. Mia suocera, che non era fetentissima ma fetente quel tanto che basta, venendo in visita lasciò cadere lì "la fumna prudenta as cata prima la serventa" (la donna saggia si compra prima la serva). Eccomi qua sistemata, niente donna saggia per me.

    /graz

    (che poi mia nipote altro che serventa!!!!)

    RispondiElimina
  25. "la fumna prudenta as cata prima la serventa" AHHHHHHHHHHHHAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHH

    graz.: ti ho nel cuore!!!

    Tabata , parafrasando un bellissimo film "speriamo che sia femmina"
    e magari, già che siamo a sognare, una di quelle selvatiche ;-)
    ci scommetto un gelato d'estate

    RispondiElimina
  26. Graz, veramente stupendo "la fumna prudenta..." non l'avevo mai sentito, grazie, grazie, grazie di avermelo regalato, l'ho girato a tutte le mie amiche (con successo :-)
    Margot: ANDATA PER IL GELATO (già, qui ci speriamo proprio, come quelle del film)

    RispondiElimina
  27. qualche giorno di assenza ed un sacco di post e commenti, be' intanto dico la mia sul nome:
    - il mio era una scelta quasi obbligata tutte M in famiglia per via del cognome e poi all'epoca ricordate la canzone di Claudio Villa? Una maledizione, non mi voleva sposare nessuno, non sono mora, "no no non mi lasciare" l'ho detto io a molti lui, non i lui a me;
    - Rossella O'Hara si è sposata tre volte (lo so a memoria Via col vento, il libro dico);
    - questo post lo devo ancora finire, però mi sono divertita molto con la storia dei cani terrorizzati dal Carnevale.
    MarinaM

    RispondiElimina
  28. cioè poveri canetti, non mi sono divertita perché si sono spaventati, mi diverte molto leggere le tue storie. mi scuso con Gino e com la signora Luisa.

    RispondiElimina
  29. Marina: Gino e la Signora Luisa hanno accettato le tue scuse e salutano i felini della tua famiglia :-) Sulla canzone, certo che la ricordo, la canticchiavo sempre alla mia prima grande amica del cuore che appunto mi avrebbe strozzato (E' anche per lei che trovo il tuo nome bellissimo)

    RispondiElimina